Guide
Guida all'acquisto

Per orientarti nel mondo delle vendite giudiziarie, comprendere le procedure corrette per partecipare alle vendite o cercare maggiori informazioni, consulta le pagine della nostra guida.

 
Bollettini
Benimobili

LOTTO 3: Autorimessa

- Lotto 3: fg 19, mn 203 sub 19, consistenza mq 19; Prezzo base € 3.600,00

Prezzo base € 3.600,00
Offerte entro il 23.01.2019 alle ore 10:30.
Data vendita: 23.01.2019 alle ore 11:00

La vendita avrà luogo presso:IN VERONA VIA GUGLIELMO OBERDAN 7
con offerta
DIRETTAMENTE DAL TRIBUNALE, NESSUNA SPESA DI CONSULENZA A CARICO DELL'INTERESSATO ALL'ACQUISTO!!!!
Scheda aggiornata il 19.11.2018 alle ore 17:15


Fallimento n. 20/2016 R.F. – Tribunale di Verona Giudice Delegato: Dott. Luigi Pagliuca Curatore: Avv. Andrea Marchesini p.e.c.: f20.2016verona@pecfallimenti.it





AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE

Il curatore del Fallimento 20/2016 R.F., avv. Andrea Marchesini, visto il provvedimento autorizzativo del Giudice delegato

Comunica

l’apertura della procedura competitiva ex art. 107 comma I° legge fallimentare per il giorno 23 gennaio 2019 alle ore 11:00, presso lo studio dello Scrivente curatore, sito in 37121 Verona via Guglielmo Oberdan, 7 al fine di vendere i beni immobili individuati e descritti nel presente “Avviso di vendita immobiliare” secondo le modalità e nei termini di seguito indicati.

*Identificazione dei beni oggetto di vendita *

I beni oggetto della presente vendita, situati in Pescantina (VR) via Duomo n. 4/A, risultano censiti al Catasto Fabbricati del Comune di Pescantina come segue:

- Lotto 3: fg 19, mn 203 sub 19, consistenza mq 19;

Condizioni generali di vendita

La vendita avverrà alle seguenti condizioni e più precisamente

- Lotto 3: fg 19, mn 203 sub 19, consistenza mq 19. Prezzo base € 3.600,00, oltre imposte come per legge ed ogni altro onere o costo di trasferimento e cancellazione dei gravami iscritti;



Bene come meglio descritti nella perizia di stima redatta dall’ing. Luigi Cipriani consultabile presso la Cancelleria Fallimentare o presso il Curatore Fallimentare avv. Andrea Marchesini tel 0458011720 fax 045593282 e-mail marchesini@avvocatibmz.it

I beni saranno ceduti a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni e azioni, servitù attive e passive.

I beni in vendita sono meglio descritti in ogni loro parte nella perizia estimativa in atti che fa fede a tutti gli effetti per l’esatta individuazione dei beni stessi e per la loro situazione di fatto e di diritto. In relazione alla conformità urbanistica ed alla abitabilità del bene, si rimanda alla perizia in atti, ribadendo che la vendita dell’immobile avviene nello stato di fatto e di diritto in cui si trova. La partecipazione alla procedura competitiva di vendita dell’immobile comporta la conoscenza di quanto riportato nella perizia e nelle sue eventuali integrazioni, negli altri documenti allegati, nella presente ordinanza e nell’avviso di vendita e costituisce accettazione delle condizioni di vendita.

Tutte le spese relative alla vendita, a partire dal verbale di aggiudicazione, comprese le imposte e tasse di trasferimento, le spese di cancellazione di tutte le iscrizioni ipotecarie e le trascrizioni pregiudizievoli gravanti sugli immobili saranno interamente a carico dell’aggiudicatario.

Luogo e modalità di presentazione delle offerte

Gli interessati dovranno far pervenire la loro offerta irrevocabile non condizionata di acquisto unitamente ad assegno circolare non trasferibile intestato a “Fallimento Beltrame snc di Beltrame Mario & C.” nella misura del 10% del prezzo offerto a titolo di cauzione, da depositare in busta chiusa portante la dicitura “Fallimento n. 20/2016 RF” presso lo studio del Curatore avv. Andrea Marchesini sito in Verona via Oberdan n. 7, entro e non oltre le ore 10.30 del giorno 23 gennaio 2019.

Detta offerta, alla quale dovrà essere applicata marca da bollo da euro 16,00, dovrà contenere, a pena di esclusione, quanto segue:

1. Cognome e nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, stato civile, recapito telefonico, domicilio dell’offerente e, se l’offerente è una società, visura camerale aggiornata da cui risultano i dati della società ed i poteri del legale rappresentante;

2. I corrispondenti dati del coniuge, se l’offerente, persona fisica, è coniugato in regime di comunione dei beni;

3. Il lotto per il quale l’offerta è proposta;

4. L’indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo base sopra indicato, a pena di esclusione;

5. L’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima del 15.12.2016 e successiva integrazione del 19.01.2017.

All’offerta dovranno essere allegati:

- fotocopia del documento di identità dell’offerente in corso di validità unitamente a copia del tesserino fiscale;

- certificato del registro delle imprese da cui risultino i poteri ovvero la procura e/o l’atto di nomina che giustifichi i poteri, se l’offerente agisce quale legale rappresentante di altro soggetto;

- la procura speciale con firma autenticata da Notaio, in caso di partecipazione all’incanto tramite rappresentante;

- l’autorizzazione del Giudice tutelare, se l’offerente è minorenne (l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori).



Chiunque, ad eccezione della società fallita e del socio, può formulare l’offerta d’acquisto personalmente o a mezzo di avvocato, anche a norma dell’art. 579 ultimo comma c.p.c.

Apertura delle buste

L’apertura delle buste avverrà lo presso lo studio dello scrivente curatore, sito in 37121 Verona via Guglielmo Oberdan, 7 *il giorno 23 gennaio 2019 alle ore 11.00 *alla presenza degli offerenti

In caso di unica offerta, con prezzo non inferiore al valore stabilito come prezzo base per ciascun lotto, l’offerta sarà senz’altro accolta con redazione di verbale di aggiudicazione.

In caso di offerte plurime si assumerà come base d’asta la più elevata tra le offerte pervenute, e si procederà ad una gara non formale, con aumenti non inferiori ad € 300,00 (euro trecento/00).

Il bene sarà aggiudicato al miglior offerente all’esito della gara.

L’eventuale aggiudicazione diventerà definitiva, in ogni caso, solo al momento del versamento del saldo prezzo da parte dell’aggiudicatario. Immediatamente dopo la gara gli assegni circolari, depositati unitamente alle offerte, saranno restituiti a coloro che non sono risultati aggiudicatari.

Saldo prezzo e spese ulteriori

Entro sessanta giorni dall’aggiudicazione dovrà essere versato il saldo del prezzo (al netto della cauzione trattenuta da curatore da imputarsi a titolo di acconto sul prezzo) a mezzo assegno circolare o bonifico bancario sul conto corrente intestato a “Fallimento Beltrame snc di Beltrame Mario & C”; nei successivi trenta giorni dal versamento sarà stipulato l’atto notarile di compravendita. In caso di rifiuto all’acquisto, di mancato pagamento nei termini e/o di mancata stipula dell’atto di compravendita nei termini, la somma depositata a titolo di cauzione sarà trattenuta e l’aggiudicatario si intenderà decaduto.

Il Notaio per la stipula dell’atto di compravendita sarà quello individuato dalla procedura.

Tutti gli oneri e le spese per la stipulazione dell’atto notarile sono a carico dell’aggiudicatario. Ogni ulteriore imposta, quale ad esempio l’imposta di registro, dovrà essere versata dall’aggiudicatario in aggiunta al prezzo di aggiudicazione unitamente a tutti gli altri oneri fiscali ed accessori di qualsiasi tipo e genere inerenti e collegati alla vendita quali, a mero titolo esemplificativo, onorari e diritti notarili, trascrizioni catastali, trascrizioni nei pubblici registri, diritti camerali, imposta di bollo, imposta di registro, imposta sul valore aggiunto, etc.

*Formalità iscritte/trascritte sui beni *

L’immobile viene venduto libero da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti e sequestri (conservativi). La cancellazione delle iscrizioni e trascrizioni pregiudizievoli avverrà ai sensi dell’art. 108 l.f. previa emissione da parte del Giudice Delegato di decreto che ordini la cancellazione dei gravami iscritti e che verranno individuati dal Notaio rogante e con ogni onere e costo a carico dell’aggiudicatario.

Mutuo ipotecario

L’aggiudicatario potrà versare il prezzo mediante mutuo ipotecario con garanzia sul medesimo immobile oggetto della vendita, ai sensi dell’art 585 c.p.c., rivolgendosi alle banche il cui elenco è reperibile presso il sito www.tribunale.verona.giustizia.it/it/Content/Index/12170. In tal caso, è onere dell’offerente:

- indicare all’aggiudicazione, l’istituto bancario con il relativo referente interno e il notaio richiesto di stipulare l’atto di finanziamento;

- depositare entro 15 giorni dal saldo del prezzo, copia autentica del contratto di finanziamento.

Per tutto quanto qui non previsto si applicano le vigenti norme di legge ed in particolare l’art 107

legge fallimentare.

Ulteriori informazioni sono disponibili presso il curatore avv. Andrea Marchesini, con studio in Via Guglielmo Oberdan n. 7 – 37121 Verona, tel. 045-8011720, e-mail: marchesini@avvocatibmz.it, p.e.c. della procedura: f20.2016verona@pecfallimenti.it

Verona, 29.10.2018

Il curatore

Avvocato Andrea Marchesini

Allegati

Ubicazione del bene
  • VIA DUOMO 4/A
    37026- PESCANTINA (VR)
Mappa
Informazioni sulla procedura
  • VERONA
  • N° IVG: 1067
  • PROCEDURA FALLIMENTARE N° 20/16
  • Da mostrare per validazione xhtml

Ti può interessare anche

Prezzo base € 3.600,00
Prezzo base € 3.600,00